Verso l’Autonomia

Camminare insieme verso l’autonomia
Il raggiungimento dei 18 anni raramente corrisponde ad un’effettiva capacità di vita autonoma da parte dei ragazzi nella società italiana di oggi. 
Negli anni, l’associazione ha maturato la consapevolezza che sia necessario proporre un supporto educativo, affettivo, sociale ed economico per coloro che, privi di una famiglia adeguata alle spalle, si affacciano all’età adulta.

La casetta dei grandi

La CASETTA DEI GRANDI è il nome del progetto, realizzato oggi principalmente in dieci appartamenti non distanti dalla casa famiglia, in cui attualmente vivono e si preparano all’autonomia 45 ragazze e ragazzi in uscita da comunità per minori, o che per motivi diversi si ritrovano soli in questa fase critica della vita.

Questi giovani, sostenuti e incoraggiati da figure educative si dedicano a completare la loro formazione scolastica o professionale, imparano a gestire le loro faccende personali e a badare alle necessità domestiche, si cimentano con la ricerca del lavoro e dell’indipendenza economica.

La “casetta dei grandi” è rivolta a quei ragazzi che mostrino di aver raggiunto un livello di maturità sufficiente. Abbiamo accolto ragazzi che in passato erano stati ospiti della casa famiglia “il tetto” o provenienti da altre comunità, e ragazzi che sebbene ormai grandi hanno visto precipitare gli eventi familiari o hanno vissuto il fallimento di percorsi di affido (o addirittura di adozione). Molti di loro sono “minori stranieri non accompagnati”, arrivati da soli in Italia cercando un lavoro per mantenere una famiglia lontana, oppure in fuga da paesi in guerra e in cerca di protezione internazionale.

Questo percorso – che inizia spesso prima dei 18 anni – termina, al di là di scadenze anagrafiche, al raggiungimento di obiettivi di autonomia personale che vengono individuati insieme al ragazzo coinvolto, quando il ragazzo stesso è effettivamente pronto a passare ad una fase di autonomia piena.

La “casetta dei grandi” è:

  • un percorso di crescita individualizzato, che preveda pertanto dei tempi flessibili per il raggiungimento di obiettivi personali, e con la garanzia di mantenere legami e riferimenti con le persone che lo hanno seguito in questo percorso,
  • sostegno e supporto di figure educative per la scuola, la ricerca del lavoro, la situazione sanitaria e documentale…
  • sperimentazione di una convivenza tipica di quei giovani che gestiscono in proprio una casa: una stanza per se o in due, organizzazione autonoma per il cibo, condivisione dei compiti e delle spese domestiche,
  • ricerca di una soluzione abitativa completamente autonoma per l’immediato futuro.
  • sostegno dell’associazione per gli aspetti legati alla ricerca della casa, alla stipula dei contratti, alla fornitura di garanzie, alla copertura delle spese non divisibili fra i giovani o eccessive rispetto alla capacità di spesa di ciascuno di loro, agli eventuali imprevisti, incidenti, periodi di perdita di lavoro, ecc.

Sostegno individuale all’autonomia
Per motivi diversi, alcuni dei ragazzi che escono dal “tetto” non partecipano all’esperienza dell’autonomia accompagnata, ma cercano tra mille difficoltà di affrontare la piena autonomia. A questi giovani, e ai ragazzi usciti dalla “casetta dei grandi” e rimasti in contatto con noi, l’Associazione garantisce quel sostegno umano e, quando necessario, economico, di cui hanno bisogno nelle vicende della loro esistenza.

 

 

Nel 2016 abbiamo avviato il progetto ‘Itaca, in viaggio verso l’autonomia’ con l’obiettivo di migliorare e implementare i servizi di accoglienza e formazione a favore dei nostri ragazzi. Il progetto è stato realizzato grazie al contributo regionale “pacchetto famiglia” e all’IPAB Asilo Savoia.

Leggi di più >