Le Case Famiglia

“Il bambino è costruttore dell’uomo, e
non esiste uomo che non sia stato formato
dal bambino che egli era una volta”
(Maria Montessori “La mente del bambino”)

Le nostre comunità di accoglienza per minori sono il luogo dove la casa diventa famiglia, dove la vita diviene quotidianità, dove la storia di ognuno viene modificata dalla storia di ogni altro.
Le case-famiglia accolgono bambini e bambine, ragazzi e ragazze provenienti da situazioni familiari deprivate tali da richiedere un allontanamento, o arrivati da paesi in guerra, afflitti da carestie o sottoposti a regimi ingiusti, giunti nel nostro paese senza una figura di riferimento adulta.
L’obiettivo del percorso di questi ragazzi è la costruzione di un progetto di vita e di realizzazione personale.

L’accoglienza si basa sulla creazione di un clima familiare che renda possibile la costituzione di legami affettivi stabili e di relazioni significative. Tale “clima” si realizza attraverso la cura dei vari aspetti della vita: la “casa” intesa come alloggio materiale ma anche come luogo di vita caldo e positivo; l’alimentazione e l’attenzione alla salute; l’istruzione e l’accompagnamento al lavoro; lo sviluppo dell’autonomia personale; la cura delle relazioni con le famiglie d’origine; la creazione di una solida rete di rapporti sociali.

Facendo tesoro dell’esperienza trentennale e della formazione teorica nell’ambito dello sviluppo dell’essere umano, Il Tetto propone un arcipelago di servizi che vanno a ricoprire buona parte dell’arco temporale in cui il bambino cresce, sperimenta sé stesso e sedimenta la propria personalità adulta. In questa ottica si concretizza la possibilità di fornire accoglienza e supporto a bambini dai 4 anni fino a giovani adulti di 18 anni e oltre.