Curriculum

Esperienze maturate

1. Servizi residenziali per minori

CASA-FAMIGLIA “IL TETTO” DI LUNGOTEVERE DANTE
Committente/Finanziatore: Comuni e Municipi
Periodo: 1985-2013
Numero destinatari: 25
Accreditamento presso il Comune di Roma per la gestione di servizi residenziali per minori (D.D. n.1996 del 16/11/2000).
Autorizzazione a operare come casa famiglia (Decreto Giunta Regionale 2455 del 19/12/91)
Descrizione: Si trattava di un’esperienza molto innovativa, in un momento storico in cui l’intervento residenziale rivolto ai minori veniva ancora realizzato per mezzo degli – ormai ex – istituti. Il modello si basa sul principio scientifico ed ideologico che sia necessario creare un ambiente familiare per rendere efficace l’azione educativa ed assume quale strumento di cura della sofferenza dei minori la costituzione di legami affettivi stabili.

CASA-FAMIGLIA “IL TETTO” DI VIA CUPPARI
Committente/Finanziatore: Comuni e Municipi; START UP grazie alla Fondazione Vodafone Italia
Periodo: dal 2004 . Progetto Attivo.
Numero destinatari: 18, più 7 ragazzi attualmente accolti.
Accreditamento: Accreditamento presso il Comune di Roma per la gestione di servizi residenziali per minori (D.D. n.1996 del 16/11/2000).
Autorizzazione al funzionamento della casa famiglia (D.D. Municipio XII n.287 del 8/2/07)
Descrizione: da settembre 2004, l’èquipe educativa e i ragazzi della comunità di lungotevere Dante hanno avviato una nuova esperienza comunitaria nel Municipio Roma 9 ex12 seguendo lo spirito e la tradizione della prima comunità, con una più spiccata tensione verso l’accompagnamento dei piccoli ospiti verso una famiglia. La casa-famiglia si avvale della presenza residenziale di una coppia di educatori con figli, di un ristretto numero di operatori, e di uno psicoterapeuta.

IL GRUPPO APPARTAMENTO “ITACA”
Committente/Finanziatore: Comuni e Municipi
Autorizzazione al funzionamento del gruppo appartamento Roma Capitale, Municipio 9 (D.D. CN 1103/2015)
Periodo: da settembre 2015. Progetto Attivo.
Numero destinatari: 7 ragazzi
Descrizione: servizio residenziale per minori (oggi sono tutti minori stranieri non accompagnati), caratterizzato dalla presenza residenziale di una coppia di educatori. L’associazione ha messo a disposizione di questo progetto tutta l’esperienza maturata in 30 anni di accoglienza residenziale, volta a tutelare i minori e ad accompagnarli verso una condizione familiare stabile.


Nel corso degli anni l’associazione si è specializzata nella presa in carico globale dei minori accolti, occupandosi anche delle loro problematiche familiari, in collaborazione con i servizi sociali e il tribunale per i Minorenni. In particolare l’associazione si occupa di:
– condurre incontri protetti presso appositi spazi della struttura e presso le abitazioni dei ragazzi;
– gestire percorsi di supporto alla genitorialità presso la propria struttura;
– partecipare, insieme agli assistenti sociali, alla formulazione di progetti alternativi alla famiglia e della stesura delle relative relazioni tecniche;
– progettare e portare avanti azioni per la tutela dei minori, in collaborazione con giudici togati e onorari, assistenti sociali, tutori, curatori, psicoterapeuti;
– accompagnare e supportare coppie adottive e affidatarie nel tempo, affiancandole nel percorso che inizia con l’avvicinamento al minore e termina dopo l’avvio del progetto di affido;
– collaborare con le scuole nel seguire progetti allargati e progetti individuali riguardanti minori a rischio.


2. Servizi residenziali e sostegno individuale per giovani adulti

PROGETTO “AUTONOMIA”
Committente/Finanziatore: associazione il tetto casal fattoria onlus
Periodo: 1999-2000
Numero destinatari: 3
Descrizione: Si è trattato di un tentativo di risposta ad una emergenza abitativa a tre ragazzi, fra i 18 e 25 anni di età, due dei quali provenienti dalla comunità di lungotevere Dante. I ragazzi hanno vissuto in un appartamento per circa un anno quando, avendo raggiunto una parte dei loro obiettivi, si sono sentiti pronti per lasciare questa esperienza.

LA CASETTA DEI GRANDI
Committente/Finanziatore:: Comuni e Municipi; START UP: erogato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento affari sociali – Osservatorio nazionale del volontariato)
Periodo: da febbraio 2004. Progetto attivo.
Numero destinatari: 24, più sette ragazze attualmente accolte.
Autorizzazione all’erogazione del servizio di semiautonomia (D.D. Comune di Roma n.325 del 18/2/00)
Descrizione: rivolta ai ragazzi ospiti della comunità “il tetto” o di altre comunità i quali, ormai grandi, attraversino la fase di uscita dall’ambiente protetto della comunità, mediante un periodo di “autonomia accompagnata”.

ACCOMPAGNAMENTO RESIDENZIALE ALL’AUTONOMIA
Committente/Finanziatore: Comuni e Municipi
Periodo: da marzo 2007. Progetto attivo.
Numero destinatari: 176, più 60 ragazzi attualmente accolti.
Autorizzazione all’erogazione del servizio di semiautonomia Fascia B (D.D. Comune di Roma n.3612 del 21/07/2011)
Descrizione: in seguito all’esperienza della casetta dei grandi è emersa una forte necessità di accogliere ragazzi ormai grandi, ma che hanno visto precipitare gli eventi familiari e minori stranieri non accompagnati. Questa nuova esperienza è caratterizzata da: uno o più appartamenti per giovani, fino a sette, vicini alla soglia dei diciotto anni, che abbiano già raggiunto i primi obiettivi del loro percorso di autonomia; sostegno e supporto di figure educative.

SOSTEGNO INDIVIDUALE ALL’AUTONOMIA
Committente/Finanziatore: associazione il tetto casal fattoria onlus
Periodo: dal 2000. Progetto attivo.
Numero destinatari: oltre 50
Descrizione: Molti dei ragazzi che, ormai grandi, escono dalla comunità per minori e che, per motivi diversi, non partecipano all’esperienza dell’autonomia accompagnata, cercano tra mille difficoltà di affrontare la piena autonomia. A questi giovani, l’Associazione garantisce quel sostegno umano e, quando necessario, economico, di cui hanno bisogno.

3. Servizi diurni per minori e famiglie

Centro giovanile POLIVALENTE “John Lennon”
Committente/Finanziatore: fondazione Vodafone Italia.
Periodo: 2008-2012
Numero destinatari: 20 bambini (doposcuola contro la dispersione scolatica), 30 alunni delle scuole medie (recupero scolastico); 6 bambini hanno partecipato al gruppo di parola; 6 classi dell’I. C. Marta Russo hanno beneficiato di un percorso socio-affettivo; 5 ragazze hanno partecipato al corso per onicotecnica; 15 genitori si sono rivolti allo sportello d’ascolto per problematiche inerenti la relazione con i figli; sono state effettuate 12 tra consulenze indivduali e di coppia volte al superamento della conflittualità familiare; 24 giovani si sono rivolti allo sportelllo orientamento e sono state attivate 10 borse lavoro; 18 bambini hanno partecipato alle attività assistite con gli animali.
Descrizione: Il centro, situato nel Municipio IX ex12, è stato pensato per rispondere alle esigenze delle famiglie e al desiderio di aggregazione di bambini, giovani e adulti. Le attività sono state realizzate grazie all’impegno di personale con formazione specifica e una importante esperienza nel sociale e in collaborazione con il servizio materno infantile asl RM C, i servizi sociali del Municipio 9 (ex 12), la Parrocchia S.Carlo Borromeo e con il contributo della fondazione Vodafone Italia.

4. Sensibilizzazione e formazione sull’affido familiare

L’esperienza dell’associazione nel campo dell’affidamento e della formazione e sostegno per le famiglie affidatarie risale ad un primo progetto realizzato nell’allora XX circoscrizione e si consolida qualche anno dopo con il progetto “Realizzazione di Reti territoriali per l’affidamento familiare”.

Corso di formazione di famiglie affidatarie
Committente/Finanziatore: ass. Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: 1994-1995
Numero destinatari: 10 famiglie
Descrizione: il progetto è stato portato avanti, a titolo volontario, da alcune famiglie dell’associazione che hanno organizzato e seguito due corsi biennali di formazione di famiglie affidatarie in cui sono state coinvolte circa 10 coppie e da cui sono scaturiti 7 affidamenti.

La rete per l’affido familiare
Committente/Finanziatore: Comune di Roma nel 2000 e realizzato da settembre 2000 a giugno 2001 sul territorio del XVII° e XX° Municipio (Determinazione Dirigenziale n. 736 del 18/4/2000)
Periodo: 2000-2001
Numero destinatari: 50 persone hanno partecipato ai corsi, sono stati avviati 6 affidamenti
Descrizione: il progetto, realizzato sul territorio del XVII° e XX° Municipio ha previsto le seguenti attività: sensibilizzazione sul territorio, informazione e formazione di famiglie affidatarie, Gestione di gruppi di attesa, Sostegno di famiglie già affidatarie, Selezione e messa a punto della banca dati dei potenziali affidatari

FORMAZIONE FAMIGLIE AFFIDATARIE
Committente/Finanziatore: Polo Affido del comune di Roma, Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute U.O. Protezione dei Minori Coordinamento Cittadino Servizi e Interventi per la Minore Età.
Periodo: 2013-2015 in corso
Numero destinatari: 3-4 coppie all’anno e 2-3 single all’anno
Descrizione: le coppie o i single che decidono di intraprendere la strada dell’affido familiare, dopo aver seguito il percorso di orientamento e formazione proposto dal Comune di Roma, vengono inseriti in una banca dati cittadina di persone valutate idonee per l’affido di minori. A questo punto viene proposto loro di effettuare un periodo di tirocinio in casa famiglia per prendere confidenza nella relazione con minori che vivono fuori dalla famiglia, per avere un confronto con gli educatori e per sperimentare nella pratica le cose apprese in teoria. Di solito il periodo di tirocinio dura 6 mesi ma alcune persone decidono di proseguire l’esperienza diventando volontari.

5. Formazione professionale

“TERRA PER L’UOMO”
Committente/Finanziatore: Comune di Roma, Progetti di volontariato: anno 1996 – deliberazione della G.C. n. 2449 del 12/7/96 – convenzione prot. 59116 del 6/9/96, anno 1997 – deliberazione della G.C. n. 1267 del 11/4/97 anno 1998 – deliberazione della G.C n. 2849 del 5/8/98.
Periodo: dal 1996 al 1998
Numero destinatari: 10 giovani (dai 14 ai 23 anni) segnalati dai servizi sociali e dalle strutture di accoglienza
Descrizione: realizzazione di corsi per insegnare ai ragazzi ad affrontare il mondo del lavoro attraverso un percorso di crescita globale, che prevedesse lo sviluppo delle capacità relazionali, attraverso il lavoro manuale nei campi e laboratori espressivi. Lavorare contemporaneamente sulla formazione agricola e sulla formazione psicologica e relazionale è risultato fondamentale per la maturazione di ragazzi così destrutturati.

BORSE LAVORO, FORMAZIONE LAVORO, INSERIMENTO LAVORATIVO
Committente/Finanziatore: associazione il tetto casal fattoria onlus
Periodo: dal 2000. Progetto attivo.
Numero destinatari: fino ad oggi circa 50 ragazzi con difficoltà socio-ambientale
Descrizione: progetto di inserimento lavorativo attraverso tirocini formativi. Fino ad oggi sono stati inseriti circa 50 giovani in officine meccaniche, servizi di ristorazione (bar, mense, ristoranti), nell’ambito dell’edilizia, in attività commerciali (supermercati, parrucchieri, sartorie, frutterie, pizzerie), facchinaggio, …
Dal 2005, nell’ambito della formazione-lavoro e dell’inserimento lavorativo dei giovani con difficoltà socio ambientali, l’Associazione ha dato il via ad una serie di servizi di cui, a richiesta, può usufruire il territorio (manutenzione di giardini e spazi verdi, stoccaggio e distribuzione di materiale, traslochi). Di particolare rilevanza è stata la collaborazione dell’Associazione con il Comune di Roma, che ha visto altri 20 ragazzi impegnati nella distribuzione di materiale pubblicitario del Comune presso le sedi degli Incubatori di Imprese Sociali.

INSERIMENTO LAVORATIVO: UNA COLLINA PER CRESCERE
Committente/Finanziatore: Regione Lazio e dal fondo sociale europeo (Sovvenzione Globale “Piccoli Sussidi” – Misura B 1 “lnserimento lavorativo e reinserimento di gruppi svantaggiati” del Programma Operativo Fondo Sociale Europeo – Obiettivo 3 – per il period0 2000-2006)
Periodo: 2005-2015
Numero destinatari: 5 persone con problemi di disabilità o di esclusione sociale
Descrizione: Il progetto mirava all’inserimento lavorativo dei destinatari attraverso semplici attività di servizio (consegne, floro-vivistica, animazione per i bambini e onoterapia). La metodologia del progetto prevedeva la sperimentazione di attività che possono essere definite un insieme di Pet therapy e Horticulture therapy. Nel corso del progetto, per le attività previste dal finanziamento, hanno lavorato 5 giovani.

ORTI SOLIDALI
Committente/Finanziatore: Fondazione Roma Terzo Settore per lo Start up; ass. Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: da marzo 2009. Progetto attivo.
Numero destinatari: 5 giovani con difficoltà socio ambientali
Descrizione: progetto di orticultura sinergica, volto all’inserimento lavorativo di giovani disagiati, realizzato in collaborazione prima con la coop. sociale Agricoltura Nuova, poi con l’ass. Piccoli Passi. L’intento è dare un impiego ai destinatari del progetto e fargli apprendere una professione e di un modello di lavoro che possano poi applicare autonomamente ovunque vogliano vivere la loro vita. Oggi nel progetto lavora un ragazzo.

6. CORSI DI FORMAZIONE

Committente/Finanziatore: Vodafone Italia
Periodo: 2009-2010
Numero destinatari: 5
Descrizione: all’interno delle attività del Centro Polivalente “John Lennon” è stato effettuato un corso di onicotecnica per 5 ragazze che volevano lavorare nel campo dell’estetica (manicure e ricostruzione unghie).

Committente/Finanziatore: Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: 2011
Numero destinatari: 20
Descrizione: corso di prevenzione rischi sul lavoro e antincendio per i ragazzi del progetto di accompagnamento all’autonomia.

Committente/Finanziatore: Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: 2011
Numero destinatari: 22
Descrizione: corso di formazione per giardinieri e uno di esperto in decorazioni floreali per i ragazzi del progetto di accompagnamento all’autonomia, in collaborazione con il vivaio di Tor San Lorenzo.

VERDE SPERANZA
Committente/Finanziatore: Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: dal 2013. Progetto attivo.
Numero destinatari: 10
Descrizione: progetto volto a favorire l’inserimento sociale di figure deboli come i minori che escono dalle case famiglia e i minori stranieri non accompagnati. Questo obiettivo non può prescindere dall’indipendenza economica conquistata attraverso il lavoro. I giovani destinatari del progetto vengono inseriti in attività di progettazione e manutenzione di parchi e giardini e nella realizzazione di addobbi floreali.

I FOLLETTI. Laboratori sociali protetti per adolescenti in condizione di esclusione sociale .
Committente/Finanziatore: Regione Lazio mediante l’avviso pubblico “Fraternità – Promozione di nuove frontiere   per   l’integrazione sociale”
Periodo: 1/12/2014-31/05/2015
Numero destinatari: 20 adolescenti in condizione di esclusione sociale che vivono in case famiglie
Descrizione: realizzazione di laboratori di giardinaggio e florovivastica, con la finalità di permettere ai partecipanti di inserirsi nel mercato del lavoro. Progetto svolto in collaborazione con il Municipio 8, il Vivaio Verde Ambiente, l’ass. “La voce dei colori. Il progetto sta proseguendo grazie all’avvio della collaborazione con l’associazione “sensacional”, all’avvio di alcune collaborazioni con condomini privati e agli addobbi floreali commissionati per 3 matrimoni.

IN VIAGGIO VERSO L’AUTONOMIA
Committente/Finanziatore: IPAB Asilo Savoia, in attuazione della D.G.R.n. 658/2014 misura: 2.1) Progetti terzo settore Regione
Periodo: Aprile – Dicembre 2016
Numero destinatari: 35 minori e giovani adulti ospiti del centro di semi autonomia dell’associazione il tetto, in affidamento ai servizio sociali, tra cui minori stranieri non accompagnati e richiedenti asilo, in difficoltà socio-ambientale, ancora privi di occupazione, privi di opportunità di collocamento familiare
Descrizione: Progetto di miglioramento della qualità e di implementazione dei servizi per favorire l’integrazione sociale dei destinatari. Attività realizzate: tutoraggio educativo, corso di giardinaggio, di addobbi floreali e di agricoltura; sostituzione arredi obsoleti.

“LA LANTERNA” PROGETTO DI AVVIAMENTO AL LAVORO
Committente/Finanziatore: Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi e Centrale dellle Decime d’Italia.
Periodo: Maggio – Dicembre 2016
Numero destinatari: 4 minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età
Descrizione: laboratorio di falegnameria per l’avvio al lavoro dei destinatari.

6. Sostegno scolastico

SOSTEGNO SCOLASTICO A BAMBINI STRANIERI
Committente/Finanziatore: Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: 1988-2000
Numero destinatari: 10 bambini
Descrizione interventi di sostegno scolastico per aiutarli a superare le difficoltà derivate dall’inserimento in un contesto nuovo, facilitando sia il recupero didattico sia l’integrazione nel quartiere.

CENTRO DI ACCOMPAGNAMENTO SCOLASTICO POLIVALENTE “NUOVA PANGEA”
Committente/Finanziatore: Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: giugno-settembre 1999
Numero destinatari: 30 bambini
Descrizione: centro estivo per il sostegno scolastico e l’animazione rivolto a ragazzi non supportati adeguatamente dalla famiglia, e che avessero debiti formativi o carenze generali.

CENTRO DI ACCOMPAGNAMENTO SCOLASTICO PER RAGAZZI STRANIERI
Committente/Finanziatore: start up: Comune di Roma (Progetti di volontariato: anno 1999 – deliberazione della G.C. n. 5223 del 29/12/98); in seguito: ass. Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: 1999-2004
Numero destinatari: circa 15 bambini ogni anno
Descrizione: realizzazione di un doposcuola e di un centro estivo nei periodi di vacanza. Le attività sono state condotte in collaborazione con le scuole di provenienza dei ragazzi, i Servizi Sociali e il Servizio Materno Infantile ASL RMC.

PROGETTO “LA META A METÀ”
Committente/Finanziatore: start up: Fondazione Unidea; in seguito con collaborazione dell’Associazione Romana Pro Juventute (ARPJ-tetto)
Periodo: settembre 2004 – giugno 2006
Numero destinatari:
Descrizione: progetto contro la dispersione scolastica, realizzato attraverso un’attività di doposcuola, rivolta a ragazzi disagiati socialmente, didatticamente o affettivamente, mirata alla ri-motivazione dei ragazzi allo studio, al loro inserimento sociale e al recupero delle lacune didattiche che possono aver accumulato nel corso degli anni.

STUDIARE E FARE SQUADRA. Perché integrarsi vuol dire parlare la stessa lingua e stringere amicizia.
Committente/Finanziatore: associazione “Ri-diamo”
Periodo: da Marzo 2015. Progetto Attivo.
Numero destinatari: 50
Descrizione: realizzazione di un corso intensivo di lingua italiana per 20 minori stranieri non accompagnati, associando l’apprendimento della lingua italiana ad una attività sportiva ricreativa, con la doppia finalità di favorire la socializzazione e promuovere una cultura dello sport.

7. Attività ASSISTITE CON GLI ANIMALI

PROGETTO “IL TETTO DEGLI ASINI”
Committente/Finanziatore: Il tetto casal fattoria onlus
Periodo: 2006 – 2015
Numero destinatari: circa 80 tra disabili adulti, bambini e famiglie.
Descrizione: obiettivo del progetto è coinvolgere bambini e ragazzi in attività didattiche e ricreative centrate sulle attività con gli asini che vengono riscoperti come compagni di giochi ma anche come strumento della relazione con la natura. Attività proposte: attività assistite per i bambini con difficoltà relazionali, attività ricreative per bambini, per famiglie, per scuole, per i gruppi di disabili, trekking someggiato.

IL PROGETTO “L’ASINCHERAGLIA”
Committente/Finanziatore: fondazione Handicap Dopodinoi
Periodo: 2007-2011
Numero destinatari: 36 bambini affetti da sindrome autistica in età compresa tra i trentasei mesi e i 12 anni
Descrizione: si è trattato di un percorso pilota di onoterapia rivolto realizzato a favore di bambini e ragazzi con sindrome autistica. La relazione con l’animale, mediata dall’operatore, apportava benefici psicologici e relazionali ai partecipanti. Il progetto si è concluso quando la Fondazione Roma Solidale ha interrotto il finanziamento.

 

Aggiornato il 25/9/2016